I corsari della terraferma

12.00 IVA inclusa

È una fredda notte a Napoli. Una luna spettrale illumina i viali solitari e gli scheletri delle fabbriche abbandonate della periferia. Una volante della polizia pattuglia pigramente quelle strade buie e desolate. D’improvviso, un boato. L’inseguimento. Un’auto che sfreccia a tutta velocità, messa in fuga da qualcuno che non ha volto né nome. Una folle corsa nella quale l’inverno si vestirà dell’abito algido della morte.

Impegnato a combattere il gelo e l’indocile segretaria Sofia – e i suoi immancabili e salatissimi extra –, il detective Ernesto Mericalli si ritroverà al cospetto di un vecchietto che è stato derubato: cosa nasconde il furto dell’arazzo del pensionato Antonio Esposto?  E a cosa è dovuta la misteriosa scomparsa del suo compagno di disavventure, Gianfranco?

Con l’aiuto dell’amico ritrovato, “l’avvocato del popolo” Vincenzo, l’investigatore Mericalli si districherà nei vari tessuti della città, mentre nel pieno dei decumani è quasi Natale e lo sciamare della gente non accenna a placarsi, insieme alla malinconia che assalirà il detective.

Dopo “La calibro sul fondale” e “La volontà del chimico”, Mauro Oropallo torna con la solita ironia, talvolta amara talaltra goliardica, a tratteggiare le peculiarità del popolo partenopeo e a raccontare trasversalmente i drammi legati alla stessa terra.

Una patina di colore e ilarità alternata da una prosa poetica che descrive le atmosfere della città, accompagna il lettore in una parentesi storica di Napoli alla ricerca dell’arazzo sottratto.

Disponibile (ordinabile)

Descrizione

Titolo: I corsari della terraferma
Autore:
 
Mauro Oropallo
Brossura:
 250 pagine
Editore: inKnot Edizioni
Collana: Gomitolo Giallo

Informazioni aggiuntive

Peso 0.120 kg
Dimensioni 19.5 x 12.5 x 1 cm

Ti potrebbe interessare…