Copertina-X=0-Ivan-Bececco-inknot amazon-inknotbottone iBooks Google Play bottone-kobo

X=0

Qual è la vera realtà? Quante realtà la nostra mente è in grado di concepire? Sono queste le domande di X = 0.
Una tranquilla, logica giornata di gennaio. Un ragazzo, X, cerca in qualche modo di passare il tempo scrivendo al pc, quando all’improvviso il tessuto temporale che scandisce il normale corso degli eventi collassa, facendolo precipitare nel vuoto…
Non una storia, ma un percorso, forse un’iniziazione a un nuovo stato fisico e mentale; il passaggio da una dimensione all’altra. Un’esperienza intracorporea dove ogni pretesa di conoscenza dell’io viene semplicemente annientata. Oniricità e spettralità tra le pagine di Ivan Bececco che invita i lettori a interrogarsi sul destino della propria identità.

amazon-inknotbottone iBooks Google Play bottone-kobo

La vocazione conclusiva del rondò

Una storia delicata di speranza, amore, musica, dolore. Il protagonista, un eremita metropolitano, vive a Roma con Stendhal, il suo cane, e i suoi libri, silenziosi compagni di vita, costretto a essere relegato nel suo appartamento dopo aver perso l’uso delle gambe in un incidente stradale. La routine di una giornata come tante viene spezzata dall’arrivo di una busta gialla, spessa, con il timbro postale di Parigi. Un diario dalla copertina nera apre una breccia nei suoi ricordi, nei suoi sentimenti, nei suoi sogni spezzati durante l’incidente.
Malinconica, riflessiva, colta, delicata, Caterina Sansoni riesce con le sue parole a far vibrare le corde dell’anima attraverso tocchi a volte leggeri, a volte incisivi. Una storia che scrive l’unica verità della vita: l’imprevedibilità di ogni giorno.

Caterina Sansoni nasce a Ravenna nel 1987. Studia a Bologna e in Francia Culture letterarie europee e coltiva la passione per la scrittura e per il viaggio, grazie a diversi programmi di studio e lavoro europei ai quali partecipa. Attualmente è dottoranda all’Università di Strasburgo, dove insegna al Dipartimento di Lingue Romanze, e porta avanti una piccola startup di scrittura creativa e correzione bozze Parole leggere.

Copertina-Lotteria---Antonio-Mauriello-ISBNamazon-inknotbottone iBooks Google Play bottone-kobo

Lotteria

“Hai mai vinto a una lotteria? […] conosci qualcuno che a sua volta conosca qualche altro che abbia vinto a una delle tante lotterie milionarie?” Una storia che insinua il dubbio sul fatto che la fortuna possa realmente venire a bussare alla tua porta.
Ginetto giornalista di un quotidiano di provincia, dopo essersi imbattuto casualmente in uno scippo interviene per recuperare la refurtiva, una borsa a combinazione, che sembra non interessare al proprietario preoccupato solo di dileguarsi repentinamente dalla scena.
Incuriosito da questo strano comportamento il giornalista decide di aprire la misteriosa borsa trovandovi documenti criptati estremamente riservati. Con caparbia e determinazione il giornalista troverà la chiave per decifrarli. Occorre essere prudenti… potrebbero dimostrare il “pilotaggio” nella distribuzione dei premi della lotteria nazionale.
Attraverso un ritmo incalzante e un realismo che sembra restituire una sequenza cinematografica Antonio Mauriello riesce a innestare un dubbio nelle nostre menti.

Antonio Mauriello nasce a Napoli nel 1953, dove vive e lavora. Coltiva la scrittura come hobby, alla stregua di chi raccoglie monete o pratica la pesca sportiva.
Dal 1984 è impiegato alla Rai, Radiotelevisione Italiana, e da allora ha collaborato alle maggiori produzioni realizzate dall’azienda nel suo Centro di Produzione di Napoli. Attualmente cura la regia delle rubriche informative sia regionali che nazionali della Testata Giornalistica.
Collabora stabilmente con il periodico NapoliGol con dei racconti brevi, genere che predilige, dal 2010. Il suo carniere non è molto ricco, tutt’altro, consiste infatti, nel primo premio al concorso letterario Calliope edizione 2013, e ad un piazzamento come finalista al concorso Parole in corsa edizione del 2008, uniche manifestazioni alle quali ha presentato la sua candidatura.

Copertina-Nuvole-Nuove-Caterian-Sansoni_ISBN

amazon-inknotbottone iBooksGoogle Playbottone-kobo

Nuvole Nuove

Delicato, malinconico, profondo, amaro, Nuvole Nuove è il racconto di un incontro incompiuto spezzato da un eccesso d’amore.
Cecilia è cieca sin dalla nascita, non conosce né il colore del cielo né i tratti del suo volto, percepisce e disegna il mondo attraverso l’olfatto e il tatto, assapora l’esistenza tramite le percezioni simultanee e le sinestesie che caratterizzano ogni giorno la sua quotidianità.
Ovattata dall’amore familiare diventa una donna forte e un’eccellete scultrice, capace di sentire e creare la realtà col tocco delle sue mani.
Una vita serena fatta di grandi e piccole soddisfazioni viene offuscata da un’amara rivelazione: a trentasette anni la donna scopre di essere stata tradita da chi l’ha amata visceralmente appoggiando le sue scelte, incoraggiando le sue capacità. Un eccesso di amore, di protezione l’ha privata di un dono molto speciale che purtroppo non tornerà mai più.
Con grande maestria l’autrice, Caterina Sansoni, offre una finestra su un mondo troppo spesso conosciuto solo da chi lo vive sottolineando, come sia difficile amare, proteggere chi ha una disabilità senza privarlo di qualcosa.

Caterina Sansoni nasce a Ravenna nel 1987. Studia a Bologna e in Francia Culture letterarie europee e coltiva la passione per la scrittura e per il viaggio, grazie a diversi programmi di studio e lavoro europei ai quali partecipa. Attualmente è dottoranda all’Università di Strasburgo, dove insegna al Dipartimento di Lingue Romanze, e porta avanti una piccola startup di scrittura creativa e correzione bozze Parole leggere.

amazon-inknotbottone iBooksGoogle Playbottone-kobo

Autoscatto dal passato

Un racconto tra presente e passato, una storia d’amicizia, d’amore, di violenza.

Diverse ma complici, Serena e Elvira crescono insieme negli anni del liceo condividendo il banco, i sogni, la spensieratezza.
Elvira è la classica figlia di papà, studiosa al punto giusto e ribelle quando serve, Serena è una ragazza come tante, curiosa, determinata, ottimista. Amiche complici, affiatate e indipendenti si allontanano subito dopo il diploma, quando Elvira si innamora di Mattia perdendosi in una vita che Serena non riconosce, non condivide.
Si ritrovano poi da donne, ancora più diverse ma sempre legate e finalmente scoprono chi sono, chi sono state, chi hanno scelto di diventare.

Una storia che dice cosa sono l’amicizia e l’amore vero, sottolineando l’inganno degli amori sbagliati.

Caterina Sansoni nasce a Ravenna nel 1987. Studia a Bologna e in Francia Culture letterarie europee e coltiva la passione per la scrittura e per il viaggio, grazie a diversi programmi di studio e lavoro europei ai quali partecipa. Attualmente è dottoranda all’Università di Strasburgo, dove insegna al Dipartimento di Lingue Romanze, e porta avanti una piccola startup di scrittura creativa e correzione bozze Parole leggere.

amazon-inknotbottone iBooksGoogle Playbottone-kobo

Passi Perduti

Una storia d’amore, passione e potere.
Alberto, secondo genito del Conte di Palma Giacomo della Tolfa, cresce nell’ambiente aristocratico e ovattato del palazzo di famiglia, educato dal suo maestro spagnolo Horacio, uomo di grande esperienza e cultura, custode di un grande segreto. Una sera, in occasione di una festa di paese, incontra Marzia, una bellissima fanciulla muta, semplice e genuina. Tra i due nascerà una storia d’amore che incontrerà il disappunto del conte, troppo interessato a difendere gli interessi e le proprietà di famiglia.

Una storia dal sapore delle tragedie classiche che ricorda l’amore di altri tempi: quello che va oltre la brama di potere superando lo scorrere del tempo e le questioni di classe.
Un romanzo che incontra la finzione e la Storia attraverso la ricostruzione dettagliata di particolari della cultura del Cinquecento del Regno di Napoli.

Il frastuono dei suoi occhi

Un romanzo intimista che racconta le paure, le ansie, le contraddizioni di due aspiranti genitori che con tutte le proprie forze provano disperatamente ad avere un bambino.

La frustrazione dei tentativi medici falliti, il senso di inadeguatezza, la paura di uscire nuovamente sconfitti, il timore di non risultare idonei per l’assistente sociale, il rischio di amare qualcuno che potrebbe poi essere strappato via per sempre, il terrore di non riuscire a stabilire un legame con il bambino affidato.

Il dramma di chi, dopo numerosi tentativi di procreazione assistita prova la strada dell’adozione. Un percorso difficile che prevede determinazione, tenacia, controllo sia prima che dopo. L’incontro tra anime già formate, che non si conoscono, non si scelgono e possono solo accettarsi nella loro intima complessità. Un incontro-scontro, un lento scrutarsi per superare le diffidenze, per scovare una breccia in cui potersi insinuare, una sorta di limbo emozionale che mette a dura prova la stabilità della coppia.

Un viaggio nel complesso mondo della genitorialità che svela i meandri oscuri del diventare madri e padri, complicato ulteriormente da pulsioni che non possono essere controllate ma solo subite.